Archie and The Bunkers – “You’re My Pacemaker”: il nuovo video + le date del tour europeo

La buona novella è che il prossimo autunno potremo gustarci un nuovo album di Archie and The Bunkers, il giovanissimo duo di Cleveland che un paio d’anni fa ha fatto saltare sulle sedie tutta l’intellighènzia garage-punk internazionale con un ottimo disco d’esordio su Dirty Water. Dodici pezzi di 60’s punk arrogante e anfetaminico, incredibilmente contagioso, sputati fuori coi nervi a fior di pelle e lo scarno aiuto di un organo e una batteria: una roba di fronte alla quale – sul serio, mica balle! – il culo non risponde più ai comandi.

L’autunno è lontano, ma per fortuna i Nostri hanno deciso di darci un assaggino di quel che ci aspetta pubblicando il videoclip di You’re My Pacemaker, che trovate qua sotto.

Il duo delle meraviglie sta per partire per un generoso tour europeo che comprende ben quattro date in Italia, perché lasciarseli sfuggire?

 

European Tour Dates

08/06/17 – FR – Rouen – Le 106
09/06/17 – FR – Bordeaux – Relâche Festival
10/06/17 – FR – Nîmes – This Is Not A Love Song Festival
12/06/17 – PORTUGAL – Porto – Cave 45
13/06/17 – SPAIN – Sevilla – Sala X
14/06/17 – PORTUGAL – Lisbon – Club Sabotage
15/06/17 – SPAIN – Madrid – Wurlitzer Ballroom
16/06/17 – SPAIN – Alicante – Stereo
17/06/17 – SPAIN – Zaragoza – Slap Festival
20/06/17 – FR – Rennes – Le Bar de la Cité
21/06/17 – FR – Nantes – Chien Stupide
22/06/17 – FR – Paris – Mécanique Ondulatoire
23/06/17 – FR – Redange – Cry Baby Car Show
24/06/17 – NL – Groningen – Vera
25/06/17 – NL – Utrecht – DB’s
27/06/17 – GERMANY – Hamburg – Hafenklang
28/06/17 – GERMANY – Munster – Gleiss 22
29/06/17 – CH – TBA
30/06/17 – ITALY – Salsomaggiore – Beat Festival
01/07/17 – ITALY – Ravenna – Hana Bi
02/07/17 – ITALY – Perrugia – T. Trane
05/07/17 – ITALY – Torino – Blah Blah Club
06/07/17 – FR – Belfort – Eurockéennes Festival
07/07/17 – TBA
08/07/17 – NL – Helmond – Cocoa

The Underground Youth – “Amerika” (video)

tuy-wkodhitIl 15 febbraio uscirà per Fuzz Club What Kind Of Dystopian Hellhole Is This?, l’ottavo album degli Underground Youth.

Complici una serie di opere di pregevole fattura (Delirium, The Perfect Enemy for God e Haunted) e una febbrile attività live, la band di Manchester oggi di stanza a Berlino è diventata in breve tempo uno dei punti di riferimento della scena psych underground europea.

Se amate la psichedelia più fumosa, quella di derivazione shoegaze e dream pop, e se non disdegnate un pizzico di goth-rock, di post-punk e persino di folk, loro sono la band che fa per voi.

Intanto che aspettiamo il nuovo album, possiamo già goderci i due singoli con annessi videoclip che i nostri ci hanno gentilmente regalato via you-fuckin’-tube. Alice, uscito all’inizio dello scorso dicembre, e Amerika, di pochi giorni fa. Li piazzo entrambi qua sotto, in ordine inverso però, ché la mia radio ha scelto Amerika, feroce critica all’impero in decadenza e omaggio al caro Hunter S. Thompson. Un pezzo che entra da subito in connessione con cuore, stomaco e cervello, trascinato da un riff delicato e circolare, sostenuto da una batteria elettronica metronomica e immerso in una pericolosa atmosfera goth. Un pezzo che resta.

Stranded – Il trailer

Video

Altro post veloce per condividere un altro trailer scovato su internet proprio questa mattina. Sto parlando di Stranded, documentario dedicato ai Saints e alla scena punk di Brisbane della metà/fine degli anni ’70, prodotto da Veronica Fury, Murray Power e WildBear Entertainment.
Il documentario è stato già trasmesso per intero ieri sera sulla ABC e ci auguriamo di vederlo presto su DVD.

I Saints non sono una delle tante band che ha affollato il panorama punk globale sul finire degli anni ’70, ma piuttosto una delle più grandi e una delle prime in assoluto, tanto sul suolo australiano che sull’intero globo terracqueo: basti pensare che il gruppo nacque e imperversò a Brisbane fin dal 1973 e che il suo primo vagito discografico, il singolo (I’m) Stranded/No Time (Fatal/Power Exchange, 1976), seguì di appena cinque mesi il primo album dei Ramones e anticipò anche se di poco i vagiti di tutte le più importanti band inglesi. Discorso simile va fatto per il bellissimo primo album, (I’m) Stranded, uno dei più grandi documenti musicali del punkissimo 1977, che seguì di appena tre giorni l’uscita dello storico primo LP del punk inglese, Damned Damned Damned dei Damned.

Slip Inside This House – Il trailer

Video

Post veloce, per condividere il trailer di Slip Inside This House, il documentario di George Ripley e Priscilla Lee sulla vita e la musica di Tommy Hall dei 13th Floor Elevators, che dovrebbe essere completo per dicembre (e in uscita chissà quando).

È anche in corso una campagna di crowdfunding su kickstarter per finanziare i lavori di post-produzione ed editing del documentario, alla quale vi invito caldamente a partecipare.

Qui la pagina facebook ufficiale di Slip Inside This House.